Scontrino

Elettronico

2019 • 2020

LA GUIDA

Ti offriamo questa guida allo Scontrino Elettronico con informazione riguardo la memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi. Siamo al tuo fianco per offrirti tutto il supporto per l’aggiornamento fiscale della tua attività.

Scontrino

Elettronico

2019 • 2020

LA GUIDA

Ti offriamo questa guida allo Scontrino Elettronico con informazione riguardo la memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi. Siamo al tuo fianco per offrirti tutto il supporto per l’aggiornamento fiscale della tua attività.

NEWS CORRELATE

Trasmissione-memo-icon-2

COS'È LO SCONTRINO ELETTRONICO?

Al via scontrino elettronico per tutti i contribuenti dal 1° gennaio 2020, anticipato al 1° luglio 2019 per i commercianti al minuto ed assimilati con volume d’affari superiore ai 400.000 euro.
 

Lo scontrino elettronico si riferisce alla nuova procedura per la
memorizzazione e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi
giornalieri di ciascun punto vendita all’Agenzia delle Entrate, tramite
registratore telematico (2 punti cassa) o server RT (più di 2 punti
cassa).

Scontrino Elettronico

VIDEO CORRELATI

Scontrino Elettronico - Scadenze
Calendar-scadenze

A CHI SPETTA LO SCONTRINO ELETTRONICO?

Tutti gli esercenti a decorrere dal 1° gennaio 2017 hanno potuto optare per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati dei corrispettivi giornalieri delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi, mentre dal 1° luglio 2019 o dal 1° gennaio 2020, a seconda del proprio volume d’affari, dovranno obbligatoriamente effettuare tale adempimento.

L’aggiornamento della procedura che riguarda la trasmissione telematica dei dati e dei corrispettivi giornalieri è un obbligo per la maggior parte dei soggetti che svolgono attività di commercio al minuto e assimilate, ovvero coloro che vendono al pubblico rilasciando lo scontrino o la ricevuta fiscale.

È stata prevista una moratoria da sanzioni in caso di trasmissione entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione. Per il periodo che va:

    • Dal 1° luglio 2019 al 31 dicembre 2019, per gli esercenti con volume d’affari superiore a 400.000€;
    • Dal 1° gennaio 2020 al 30 giugno 2020, per gli esercenti con volume d’affari fino a 400.000€.

Solamente alcune partite IVA esonerate dall’obbligo; Tabaccai/beni commercializzati dai Monopoli di Stato, NCC, Benzinai (carburante) Produttori agricoli, Notai, Giornalai, Tassisti, Settore scommesse e slot, ma anche fumisti, ciabattini, ombrellai e arrotini solo in forma itinerante. Inoltre, Sarte e ricamatrici, distributori automatici, tutti coloro che vendono cartoline e souvenirs, palloncini, ma anche chi vende caldarroste, olive, gelati o dolci non muniti di attrezzature motorizzate e chi svolge un’attività marginale. Tutte queste categorie sono ancora in fase di individuazione.

Sei un contribuente in regime forfettario?

Dal 2020 l’aggiornamento per l’invio dei corrispettivi telematici spetta anche a te. Vieni in negozio e approfitta delle promozioni che abbiamo per gli esercenti che non possono sfruttare il bonus fiscale.
Scontrino Elettronico-cambiamenti

COSA CAMBIA?

Rispetto all’uso del normale registratore di cassa nulla cambia: si devono digitare sul registratore i dati delle operazioni commerciali e si effettuerà, a fine giornata, la chiusura di cassa giornaliera. In questo momento, l’apparecchio –autonomamente– elaborerà i dati dei corrispettivi preventivamente memorizzati, predisporrà e sigillerà un file (XML) contenente i dati e lo trasmetterà all’Agenzia delle Entrate in modo sicuro (garantendo cioè l’autenticità e l’integrità del contenuto del file stesso).

Scontrino Elettronico-cambiamenti

I registratori cassa telematici (RT) sono strumenti che consentono, attraverso un middleware, di comunicare direttamente all’Agenzia delle Entrate e memorizzare e trasferire i dati dei corrispettivi a cadenza giornaliera. I RT vengono a rimpiazzare i misuratori fiscali e devono essere aggiornati per garantire la sicurezza e l’inalterabilità dei dati memorizzati e trasmessi.

In sostituzione di scontrini e ricevute fiscali “classici”, al cliente sarà rilasciato un documento commerciale valido anche a fini fiscali. Si tratta del nuovo obbligo introdotto dall’articolo 2, comma 1, del decreto legislativo n. 127/2015.

Non vige più l’obbligo di tenuta del registro dei corrispettivi cartaceo.

La verifica periodica avviene ogni 2 anni invece che annualmente.

Termini di accertamenti Iva sono ridotti da 5 a 3 anni.

Scontrino Elettronico- bonus
Scontrino Elettronico- bonus

BONUS FISCALE

Credito d’Imposta pari al 50% della spesa per l’acquisto del nuovo registratore cassa (RT) e di un massimo di 50€ per chi sceglie di adattare il dispositivo già in negozio.

ll credito d’imposta può essere utilizzato in compensazione tramite il modello F24 a partire dalla prima liquidazione periodica dell’IVA successiva al mese a cui fa riferimento la fattura rilasciata per l’acquisto o l’adattamento del registratore di cassa.

La controindicazione di aggiornare il vecchio registratore di cassa è dettata dalla vita della macchina: in media un registratore di cassa (o stampante fiscale) dura circa 2500/2800 chiusure. Un attivita’ che lavora 300 giorni l’anno ed ha un registratore di cassa di 4 anni, rimarranno 1600 chiusure, alle quali bisogna sottrarre quelle che verranno utilizzate per il passaggio da misuratore fiscale a Registratore Telematico, che sono differenti per le diverse case costruttrici, ma che possono togliere anche diverse centinaia di chiusure alla vita del Registratore Telematico. Quindi eseguire un aggiornamento della cassa non sempre è conveniente.

 

Riceve in omaggio insieme al tuo RT

Prenota un registratore cassa telematico e riceverai al momento del acquisto un conta-verifica banconote Buffetti HT-7000 del valore di 179,00€.
PROMOZIONE
Scontrino Elettronico - sanzioni

SANZIONI

Per chi non si adeguerà allo scontrino elettronico, rischia pesanti sanzioni, pari al 100% dell’imposta relativa e se il comportamento persiste per un quinquennio si potrà rischiare, addirittura, la sospensione dell’attività.

Sullo scontrino elettronico e l’invio dei corrispettivi telematici si è espressa recentemente l’Agenzia delle Entrate, specificando anche nella sua ordinanza come si devono comportare quelli che, ancora oggi, sono sprovvisti di un registratore telematico.

Giovedì 4 luglio l’AdE ha provato, con un apposito provvedimento, a fare chiarezza sulla trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri specifica per gli operatori economici che non hanno ancora un registratore telematico.

Si comunica pertanto, a coloro che non avessero ancora installato un Registratore Telematico RT o modificato il Misuratore Fiscale in uso, che è possibile continuare ad emettere ricevute fiscali o scontrini fiscali tramite i registratori di cassa già in uso.

I dati potranno poi essere inviati telematicamente in seguito con le modalità e i termini che sono stati stabiliti  servendosi del servizio disponibile sul portale “Fatture e Corrispettivi”
disponibile sul sito dell’AdE entro Lunedi 29 Luglio.

Scarica la guida Buffetti su come accreditarsi sul portale dell’Agenzia delle Entrate “Fatture e Corrispettivi”

Tutorial – Procedura di accreditamento dei dispositivi RT. Franco Alessandra | Consulenza.it

Scontrino Elettronico - sanzioni
Portale Fatture e Corrispettivi.
Nei prossimi mesi Buffetti presenterà un'alternativa per l'invio telematico senza il RT, specialmente per gli esercenti che hanno un volume ridotto di transazioni giornaliere.
Scontrino Elettronico - lotteria
Scontrino Elettronico - lotteria

LOTTERIA DEGLI SCONTRINI

Nel testo del Decreto Crescita, sono arrivate anche novita’ per la “famosa” toto scontrini o lotteria degli scontrini.
Il Governo ha deciso di raddoppiare la possibilita’ di vincita alla lotteria degli scontrini, per tutti coloro che pagano con carta di credito o bancomat. La lotteria avrà inizio dal 2020, gli scontrini daranno il diritto di partecipare ad una lotteria con tanto di premi. Il cliente per partecipare dovrà lasciare il codice fiscale al negoziante il quale dovrà inviare alla AdE i dati della singola operazione di acquisto.

Tutte le specifiche tecniche e provvedimenti per l’invio telematico dei corrispettivi.

VAI AL PORTALE AdE

Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi.

SCARICA PDF

Chiarimenti e precisazioni in merito: all’adattamento di un Registratore di Cassa ad RT, alle verificazioni periodiche degli RT (o RC adattati), emissione di documenti di reso e annullo.

SCARICA PDF

Chiarimenti e precisazioni sulla soluzione per “soggetti con più punti cassa per singolo punto vendita” – paragrafo 3 delle specifiche tecniche allegate al Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 28 ottobre 2016.

SCARICA PDF

Trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri ai sensi dell’articolo 6-ter del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127, come modificato dall’articolo 12-quinquies del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34, convertito dalla legge 28 giugno 2019, n. 58

SCARICA PDF

Pronte le indicazioni per l’invio telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri nel periodo transitorio previsto dal Decreto crescita (Dl n. 34/2019, convertito dalla legge n. 58/2019). Un provvedimento di oggi, infatti, definisce le modalità di trasmissione per gli operatori che non hanno ancora la disponibilità di un registratore telematico e approva le specifiche tecniche per l’invio dei dati.

SCARICA PDF

Modifiche al Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 182017 del 28 ottobre 2016 in tema di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri.

SCARICA PDF

 

Regole tecniche per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri relativi alle cessioni di benzina o di gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori, in attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 2, comma 1bis, del decreto legislativo del 5 agosto 2015 n. 127

SCARICA PDF

Definizione delle informazioni, delle regole tecniche, degli strumenti e dei termini per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri derivanti dall’utilizzo di distributori automatici diversi da quelli disciplinati dal provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 30 giugno 2016.

SCARICA PDF

Decreto del 10/05/2019 – Min. Economia e Finanze Specifici esoneri, in ragione della tipologia di attivita’ esercitata, dagli obblighi di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 115 del 18 maggio 2019

SCARICA PDF

Trasmissione telematica delle operazioni IVA e di controllo delle cessioni di beni effettuate attraverso distributori automatici, in attuazione dell’articolo 9, comma 1, lettere d) e g), della legge 11 marzo 2014, n. 23

SCARICA PDF

CONDIVIDI

QUESTA PAGINA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

CONTATTACI

Prenotiamo?

Sì!

Prenotiamo?

Sì!

I tuoi dati ci servono soltanto come una dichiarazione d’interesse, per confermare la prenotazione devi presentarti in negozio per valutare la proposta più conveniente per la tua attività.

Sei un commercialista?

Per te abbiamo organizzato i documenti legali più importanti che riguardano i corrispettivi telematici nella sezione “Decreti e Circolari”.

Scarica la guida Buffetti per l’accreditamento alla sezione “Fatture e Corrispettivi” dell’Agenzia delle Entrate e